Piccoli gesti che lasciano il segno..

Mail di ringraziamento ricevuta da un assistito..
(Abbiamo cambiato il nome reale con Marco, nome di fantasia, per tutelare la privacy)


 

Buongiorno, sono Marco, uno fra le tante persone che recentemente ha avuto modo di usufruire dei Vs/ Servizi per necessarie sedute di Radioterapia a Vicenza. Ieri 1° Aprile ho concluso una serie di 33 sedute ma, a parte questo dettaglio, voglio con tutto il cuore esternare la mia riconoscenza e la mia ammirazione per le persone squisite componenti questa Organizzazione che ho avuto modo di conoscere e dei quali sento la nostalgia. Grazie ancora di cuore per il lavoro che fate e per il bene e la serenità psicologica che infondete nelle persone costrette a tali terapie.
Vi porterò nel cuore sempre in un ricordo incancellabile, Claudio, Francesca, Stefania, Maurizio, Alberto e Andrea, grazie ancora e buon lavoro !!!!
Marco


 

Pubblicato in News

Trentennale S.O.G.IT. 29-30 SETTEMBRE 2007

ALLA SOGIT IL SIGILLO DELLA CIVICA BENEMERENZA DELLA CITTA’ DI TRIESTE

Sabato 29 settembre 2007 h. 11.30

Nell’aula del Consiglio Comunale di Trieste si è svolta la cerimonia di conferimento della “Civica Benemerenza al Sogit”. Dopo il saluto delle autorità, l’Assessore Comunale Franco Bandelli, in rappresentanza del Sindaco di Trieste Roberto Di piazza, ha consegnato questo importante riconoscimento nelle mani del presidente nazionale dell’organizzazione di volontariato Manfred Rocktaeschel, dando lettura della motivazione; “In nome dell’opera di volontariato prestata dal 1977 con passione e professionalità, soccorrendo e assistendo il prossimo anche in gravi situazioni di pericolo”.
Erano presenti in aula numerose autorità civili e religiose, tra le quali il Vescovo di Trieste, il sottosegretario al Ministero dell’interno Rosato e i sigg. Presidenti delle varie Sezioni SOGIT italiane.

 

Domenica 30 settembre h. 10.00

Nella chiesa evangelico-luterana di Largo Panfili sono continuate le celebrazioni del trentennale del Sogit con la celebrazione del culto ecumenico. Sono intervenuti ad officiare il Pastore Milkau decano della chiesa evangelica luterana in Italia, un delegato del Vescovo di Trieste, testimoniando davanti alla Comunità che gremiva la chiesa, come l’ecumenismo possa far cadere le divisioni etico-religiose e possa far cooperare secondo gli alti ideali dei quali i Giovanniti si fanno interpreti.

Una favorevole giornata di sole è stata la cornice della sfilata dei volontari Sogit, dei mezzi per il servizio di soccorso, emergenze e trasporti speciali. Da Largo Panfili il corteo, con la presenza anche di numerose delegazioni di sezioni Sogit regionali, nazionali ed estere, si è mosso lungo Via Cavour fino a Piazza Verdi, dove era allestito il palco delle autorità.
Altro appuntamento commemorativo per il trentennale del Sogit, nel centro della città di Trieste, alla presenza delle autorità civili cittadine, estere e delle delegazioni, e di numerosi volontari e soci sostenitori. E’ stato sottolineato come dal 1977 i volontari del Sogit, Soccorso dell’Ordine di S.Giovanni – GIOVANNITI, si sono distinti per la loro qualificata presenza dove le situazioni di pericolo e di bisogno li chiamava. Da quell’evento eccezionale quale fu il terremoto del 6 maggio 1976, prese origine la storia dell’Ordine dei Giovanniti in Italia. L’impiego di molte organizzazioni di soccorso giunte da Austria e Germania è stato il motivo che ha portato, un anno dopo, alla costituzione di una simile struttura di soccorso all’interno della comunità di Trieste. Ora sono 15 le sezioni che portano il loro aiuto a chi ne ha bisogno.

 

Pubblicato in News